Don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani, veri riformatori!

M’è capitato, in quest’ultimo tempo, di leggere nei periodici, che normalmente seguo e che sono periodici di matrice cristiana, degli articoli interessanti, almeno per me, su don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani.

In quest’anno si celebrano due ricorrenze significative che riguardano questi due sacerdoti a me particolarmente cari per la loro testimonianza di fede e per il loro messaggio cristiano.

Non sono i soli due preti che stimo e che amo, fortunatamente il nostro Paese e la nostra chiesa hanno espresso nell’ultimo secolo delle bellissime figure sacerdotali. Don Mazzolari e don Milani, li abbino come Pietro e Paolo, Cosma e Damiano, perchè hanno fatto scelte ed hanno una virtù in comune, pur essendo stati “bastonati” duramente da uomini dell’apparato della chiesa, gente di corte vedute e di ben scarso respiro religioso, sono rimasti fedeli ed obbedienti, non aprendo la facile porta della ribellione, ma continuando ad offrire la loro proposta con umiltà e coraggio, subendo provvedimenti poco rispettosi degli splendidi carismi che lo Spirito Santo semina abbondantemente in chi crede.

Mi pare di aver letto che don Mazzolari o don Milani abbia affermato che la chiesa non aveva mai proibito loro di essere santi e di impegnarsi generosamente ed essere veri discepoli “mitii ed umili di cuore”.

Spesso mi sono domandato che ne è stato del parroco dell’Isolotto di Firenze che alla prima difficoltà avuta con i suoi superiori, pensò di fondare una chiesa autocefala o dell’Abate Benedettino don Franzoni che, pur intelligente, sbattè la porta del monastero alle sue spalle sperando di riformare la chiesa con questo suo atto di ribellione?

I veri riformatori sono quelli che approfondiscono la loro conversione e seminano all’interno del Popolo di Dio coerenza e santità. In fondo è solamente il Signore che dà fecondità ai semi di verità che i veri profeti seminano con il sudore della loro fronte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.