Il campo dei miracoli

“Il campo dei miracoli” nel quale il povero Pinocchio s’era illuso di trovare una risposta a tutti i suoi problemi, risultò purtroppo un imbroglio della volpe ed una grande delusione per lui. Io invece, per fortuna, sto scoprendo nella mia vecchiaia un campo nel quale avvengono ancora veramente dei veri e splendidi miracoli, motivo per cui prima di morire sento il dovere e il bisogno di rivelarlo ai miei concittadini per lasciar loro in eredità questa bella opportunità! Sono quindi a dire ai miei concittadini che nel luogo dove si trova la solidarietà, anche oggi si possono scoprire dei miracoli autentici. Nel dirvi queste cose, cari lettori, mi sento un po’ in colpa perché il mio e vostro Maestro, Gesù figlio di Dio, già da duemila anni ci sta ripetendo che “chi fa il bene riceverà il centuplo su questa terra e la vita eterna in Cielo”.

Il signor Edoardo Rivola presidente dell’associazione “Il Prossimo” e i suoi duecento volontari, che gestiscono l’ipermercato della carità cristiana, ogni giorno incontrano centinaia di persone in difficoltà economica, le quali si presentano all’ipermercato della carità a chiedere aiuto; poiché la televisione, che mostra le folle delle spiagge, dei bar, delle discoteche, non ci segnala mai chi invece ha grosse difficoltà e cerca aiuto. Il reperire tutto quello che ogni giorno questa folla di persone ci chiede è veramente un grosso problema che preoccupa alquanto noi uomini, purtroppo, di poca fede!

Sento quindi il bisogno di farvi conoscere un elenco di persone ed enti che finora stanno facendo il “miracolo della moltiplicazione dei pani” in questo nostro tempo. In un articolo (di carattere confidenziale) vi ho parlato della catena dei supermercati Cadoro, che ha fatto l’apripista, ma ora voglio segnalarvi tanti altri ipermercati, aziende, negozi che concorrono, in maniera determinante, a realizzare questo “miracolo” ed ho pure intenzione di segnalarvi anche un’altra serie di ipermercati che potrebbero accodarsi a questa splendida compagnia e per chiedere a voi concittadini di aiutarci per ottenere una risposta positiva al nostro appello.

Eccovi una prima lista di benefattori quotidiani.

Supermercati Ali
a) Supermercato di via Sforza Francesco, 10 – Mestre
b) Supermercato di via Altinia – Favaro Veneto
c) Supermercato di via Piave, 172 – Mestre
d) Supermercato di via Triestina, 50 – Favaro Veneto
e) Supermercato di Piazzale Candiani, 16 – Mestre

Supermercati Pam
a) Supermercato di Corso del Popolo, 209 – Mestre
b) Supermercato di piazzale 27 ottobre, 20 – Mestre

Supermercati Coop
a) Supermercato di piazzale Roma – Venezia
b) Supermercato di via Sicilia – Salzano
c) Supermercato di via della Costituzione – Spinea

Supermercati Conad
a) Supermercato di via don Federico Tosatto, 22 – Mestre
b) Supermercato Interspar di via Paccagnella, 18 – Mestre

Tutti questi Ipermercati ogni giorno ci offrono i generi alimentari in scadenza, che la nostra “flotta” di furgoni bianchi con le scritte rosse “servizio dei poveri” vanno a ritirare. Sento il dovere di additare alla pubblica attenzione della città e di ringraziare sentitamente a nome del “Il Prossimo” e di chi beneficia di queste elargizioni: le proprietà, i direttori di ogni singolo ipermercato e gli addetti a questo servizio, e di augurar loro “che il Signore li rimeriti del bene che ognuno sta facendo, nel suo compito specifico”, per rendere possibile questa opera di bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.