Povero me! Mi affido alla Provvidenza e navigo a vista!

Don Abbondio si sentiva un fragile vaso di terracotta in mezzo a vasi di ferro e provava tutta la paura di andare in frantumi al primo scossone che fosse capitato nella strada sconnessa e piena di buche che stava percorrendo. Don Abbondio in verità non aveva tutti i torti, lui povero curato di campagna che a mala pena riusciva a tenere a bada la lagnosa e intraprendente Perpetua, aveva ben ragione di preoccuparsi dell’Innominato, di don Rodrigo e dello stesso Cardinale Borromeo. Loro erano gente di mondo, scaltra, forte, abituata a destreggiarsi in una società che era difficile anche a quei tempi.

Io come volete che mi senta tra personalità quali il direttore della ULSS 12 dottor Padoan, del sindaco filosofo Cacciari, che da mane a sera imparte lezioni a Venezia come a Roma, della Regione o della Immobiliare Veneziana?

Chi ha seguito le vicende del “Samaritano” si è certamente accorto come sono stato sbatacchiato qua e là, è già un miracolo che non sia andato tutto in cocci!

Causin vuole donarmi 10.000 metri di terreno a patto che… L’architetto Zanetti mi dice che anche la famiglia Bovo sarebbe stata disposta a fare altrettanto a patto che… Altri affermavano che avrei dovuto consorziarmi con i militari che avevano diritto a costruire… L’Immobiliare Veneziana mi   offre 10.000 metri di terreno. La ULSS con il dottor Padoan interviene dicendo “Costruisco io e poi do la struttura in gestione!” un giornalista del “Gazzettino” scopre poi che il Comune, per non far brutta figura, vuole costruire lui! L’Ive afferma che in un paio di settimane mi avrebbe fornito il cronoprogramma della costruzione che farà l’ente stesso. Ora pare che il dottor Padoan mi anticipi quattro appartamenti e che abbia trovato chi paga l’affitto per un anno, ma il benefattore che l’affianca pare che si fidi di più di un altro ente per la gestione!

Povero me, vecchio, senza soldi, senza veri appoggi, senza chi badi alle mie spalle, e con altri pensieri, mi sento in balia di tutti!

E’ già un miracolo che non sia andato finora in frantumi!

Mi affido alla Provvidenza e navigo a vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.