Preoccupazione pretestuosa di Bersani

Oggi mi sono dato alla politica, pregando per i poveri morti di Berlusconi. Però non so a chi votarmi perché il Signore mandi un angelo custode di rincalzo anche a Bersani.

Questo segretario del PD, pur avendo frequentato la cattiva scuola delle Botteghe oscure, mi pare una persona onesta. Ho letto che ha fatto la sua tesi di laurea su un argomento religioso, che dedica sempre la domenica alla sua famiglia. Da un punto di vista morale mi pare un galantuomo, mai ho sentito parlare di avventure extraconiugali. C’è stato persino uno dei miei vecchi ragazzi che mi ha giurato che appartenne a Comunione e Liberazione. Mi pare improbabile, ma tutto è possibile.

Talvolta mi fa pena perché mi rendo conto che ha dietro di sé un esercito di Brancaleone irrequieto, volubile, pronto al tradimento. Temo che gli capiterà la stessa sorte di Veltroni, infatti è ben difficile, almeno per ora, dar vita ad un partito liberale, nel senso migliore del termine, capace di far convivere le varie componenti del partito anche se non condividono tutti gli aspetti della vita. Quindi qualche preghiera la spendo anche per Bersani.

Quello che non capisco però è come gli sia venuto in mente di impostare l’ultima assemblea nazionale sulle “nozze” dei gay. Io sarei felice se si trovassero delle soluzioni che inquadrino queste persone particolari, dando loro garanzie e diritti, ma per carità non assimiliamo le loro unioni alla famiglia, che è tutt’altra cosa! Che cosa gli è venuto in mente di impuntarsi su un problema marginale, e soprattutto impostato sull’equivoco!?

Speriamo che la Bindi gli faccia cambiar idea e chieda l’angelo custode supplementare per il suo segretario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.