I capi del nostro tempo

Il tipo di società in cui sono nato era di certo imperniata sull’autoritarismo. In famiglia c’era il “padrone di casa”, in Comune il federale, nella nazione il duce. Da questa esasperazione dell’autorità è nato un desiderio infinito di democrazia; peccato però che sia arrivato un tipo di democrazia a carattere assembleare o puramente numerico che, tutto sommato, credo sia ancora peggiore del suo opposto. Ho l’impressione che in Italia si stia ancora cercando, senza averlo trovato, quel giusto equilibrio di una guida che sappia prendersi la responsabilità e fare le scelte che in coscienza ritiene necessarie e, nello stesso tempo, sappia raccogliere le idee e le proposte dei cittadini, armonizzandole e facendo da piedestallo alla sua azione di governo.

Nel nostro Paese questo processo non è ancora avvenuto. Chi deve decidere, spesso, preoccupato di non perdere il consenso, rimane in balia degli elementi più turbolenti, faziosi e irrequieti della società e quindi rimane quasi paralizzato. Un capo serio, rispettoso di tutti, attento a garantire a tutti uguale libertà e pari diritti, è forse la soluzione più giusta, ma purtroppo la più difficile.

Un mio collega auspicava un regime democratico, però guidato da un forte leader; io correggerei un po’ la formula auspicando il libero contributo di idee e di critica da parte di tutti, ma anche un capo onesto che sappia assumersi le sue responsabilità, non permettendo il ricatto o la prevaricazione di alcuna componente della società che deve guidare. Questo vale per qualsiasi società, Chiesa compresa, anche se il suo regime è un po’ più atipico.

Nella nostra situazione storica penso che si sia molto lontani da questo regime che spesso è “governato” da elementi molto fragili, ricattabili, perché l’ordinamento giuridico non li salvaguarda, perché sono pochissimo autonomi dalle maggioranze che li esprimono, e soprattutto perché spesso non sono forniti di una dignità personale e di una autorevolezza di pensiero, diventando così dei “re travicello” pressoché inutili per la comunità che dovrebbero guidare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.