I giovani preti e il domani della Chiesa

Un giovane collega, critico nei miei riguardi, recentemente ha giustificato la sua non condivisione, o magari il suo rifiuto delle tesi che mi sforzo di portare avanti, affermando che “scrivo” troppo.

Penso che questa osservazione si debba interpretare più giustamente con l’affermazione che porto avanti tesi non condivisibili o, peggio ancora, azzardate, o forse non in linea col pensiero ufficiale della Chiesa.

Premetto, a scanso di equivoci, che se in realtà facessi qualcosa di dannoso per la fede, non esiterei un istante a “chiudere”. Sono infatti sempre stato mosso dal desiderio di fare del bene in generale, ed in particolare di rendere sempre più coerente ed evangelica la Chiesa di cui mi sento membro, che amo e che voglio servire.

Le “verità” che perseguo e i valori che voglio sottolineare, credo che siano sempre largamente all’interno dell’ortodossia. Non per questo pretendo la condivisione, ma quello che mi aspetterei è invece un serio dibattito per innervare del messaggio evangelico le nostre comunità, la Chiesa, la pastorale, la politica e la vita.

Tutto questo però ritengo che non avvenga minimamente, forse per inconscio desiderio di quieto vivere, forse per mancanza di idee, di poca passione o di quella prudenza che camuffa l’ignavia, il servilismo o il segreto desiderio di carriera.

Io sono vecchio e mi aspetterei che all’interno della comunità cristiana i giovani preti, anche se pochi, rappresentassero l’utopia, l’entusiasmo, la “rivoluzione”, il domani. Invece ho l’impressione che troppo spesso rappresentino il riflusso e il ripiegamento su posizioni di comodo e di retroguardia.

Ultimamente m’è capitato di vedere qualche curatino in tricorno con la cotta con le frange di merletto e tutta pieghettata, e m’è parso l’espressione di un mondo che vive nell’ultima periferia della vita, della storia e della società attuale.

Spero che non sia un desiderio cattivo, ma io auspico che quel po’ di giovane clero che ancora c’è, rappresenti la punta e non la coda di Santa Madre Chiesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.