“Lassù abbiamo qualcuno che ci ama!”

La frase con cui un famoso attore, morto lo scorso anno, conclude il film di cui era protagonista, è diventata per me una “citazione” quanto mai ascoltata durante i miei sermoni di commiato.

Paul Newman era un attore che io non conoscevo, ma che la stampa unanime, in occasione della sua morte, descrisse come un attore quanto mai valido.

Io ormai non guardo quasi mai i film alla televisione, mi sembrano ripetitivi, carichi di violenza e soprattutto mancanti di quella poesia che è il cuore di ogni opera d’arte. Ma non so come, e perché, in occasione della morte di questo attore, avendo la Rai messo in onda il film di cui era protagonista, finii per vedere tutto il film senza addormentarmi, come mi capita quasi sempre.

La trama si rifà a quel filone della tradizione americana che vuole che, nonostante tutte le difficoltà e traversie, il protagonista risulti vincitore. Volesse il cielo che le pellicole del nostro tempo si rifacessero a questa positività e a questo ottimismo, magari di maniera!

Ecco la trama. Un ragazzo di famiglia povera finisce per vivere un’infanzia e soprattutto un’adolescenza balorda finché, per grazia di Dio, finisce in una palestra di pugilato e, attraverso infinite vicende, ora liete ora tristi, emerge, si fa una famiglia ed ha dei bambini. Sennonché la sorte gli è avversa e pare che ritorni nel baratro, ma gli si offre l’opportunità di un “combattimento importante” e riesce, con sforzi inumani, a vincerlo.

Torna a casa per annunciare alla sposa e ai figli, che l’aspettano con ansia, la vittoria che finalmente risolverà anche i suoi problemi di ordine economico. Prima di salire le scale guarda in alto ed esclama: «Lassù c’è qualcuno che mi ama!»

Newman, anche senza saperlo, dice una grande verità, e quando io cito la frase di questo attore durante il commiato che celebro nella mia povera chiesa che ha le capriate a due spanne dalla testa dei fedeli, i presenti l’ascoltano con più attenzione e fiducia che se l’avesse detto san Paolo o sant’Agostino.

E’ bello e confortante sapere che “lassù abbiamo qualcuno che ci ama!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.