La Fede

Non è raro che di fronte ad una prova seria o ad un momento difficile della vita, al mio tentativo di aiutare chi ne è colpito, ad inquadrare in una cornice di speranza e di fiducia nella paternità di Dio il suo dramma, qualcuno mi risponda: «E’ facile per lei, perché ha la fede!» Per certuni pare che la fede sia una prerogativa riservata solamente ai sacerdoti e alle suore, ma soprattutto che la fede sia un faro che illumina la realtà a pieno giorno ed infonda una forza capace di superare ogni ostacolo.

Magari fosse così! Innanzitutto è dovere precisare che la fede è un dono per tutti coloro che cercano Dio con cuore sincero e con umiltà, ma poi essa più che un faro che abbaglia è una luce che balugina e che con fatica ti indica una strada. Rimane all’uomo, usando di tutte le risorse di cui il Signore lo ha fornito, il compito di aprirsi il cammino tra le mille difficoltà. Per nessuno la fede sostituisce la propria razionalità e le proprie opzioni.

Ricordo un dramma di Cesbron che immagina che a santa Teresina di Lisieux il tentatore si presenti in veste di un vecchio ed incallito razionalista che le insinua che la sua è stata solamente una illusione che l’ha condotta a sprecare la sua vita per un ideale inesistente.

Il drammaturgo francese riesce a trasmettere al lettore l’angoscia e il tormento mortale della piccola santa, la quale finalmente si rappacifica abbandonandosi fiduciosamente tra le braccia del Signore.

Pensavo a questo problema leggendo il dubbio di Giovanni Battista in carcere. Ormai certo che la sua fine è prossima – lui che aveva scoperto ed indicato pubblicamente il Messia – di fronte alla morte, roso da un comprensibile dubbio, manda i suoi discepoli da Gesù per domandargli: «Sei tu quello che doveva venire o ne dobbiamo aspettare un altro?» E questo era il precursore, colui che Dio aveva destinato a preparare la strada al Signore!

La fede rimane un dono meraviglioso ed impagabile, ma non bisogna illuderci che essa ci liberi dal dubbio e dalla tentazione e soprattutto si sostituisca alla nostra scelta e alla nostra volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.