E’ troppo diffusa una mentalità che non aiuta a risolvere i problemi!

Bravo Patriarca! Apprendo sempre più spesso dalla cronaca – non solo dalla stampa cittadina, ma anche da quella nazionale – che il nostro Patriarca interviene, con sempre più frequenza, sulla situazione sociale del nostro Paese con prese di posizione sagge, stimolanti, libere e condivisibili.

Recentemente ho ammirato un intervento in cui il nostro Patriarca ha detto chiaramente agli amministratori dei vari livelli della cosa pubblica: «Datevi da fare, intervenite tempestivamente; il Paese ha urgenza d’aver indirizzi, soluzioni e provvedimenti; non rimandate alle calende greche quello che dovete e potete fare subito!»

Purtroppo le amministrazioni dello Stato, ma anche delle Regioni e dei Comuni hanno dei ritmi lenti, farraginosi ed interminabili, per cui arriviamo sempre tardi, troppo tardi per le dinamiche di questa nostra società che non ammette ritardi.

Mi pare che da un lato le leggi debbano essere semplificate e dall’altro lato gli operatori pubblici debbano diventare più coraggiosi anche a rischio di qualche critica o di qualche indagine. Chi pretende certezza, sicurezza personale, garanzie burocratiche e teme il giudizio dell’opinione pubblica, non è certamente atto a governare.

In questi giorni sto vivendo in prima persona un “problema”. La vecchia cappella del cimitero è sporca, annerita dal fumo delle candele e perciò ha bisogno di una ridipintura. La Veritas non ha fondi e pare abbia ben altro da pensare.

Un paio d’anni fa un signore s’era offerto di darle una mano di bianco, ma poi ci ha rinunciato perché non intendeva avere difficoltà ulteriori al suo impegno. Un paio di settimane fa un altro imprenditore, vedendo lo stato veramente miserevole in cui è ridotta la chiesetta dell’ottocento, che non ha pretese artistiche di sorta, s’è offerto ufficialmente di farlo a proprie spese ingaggiando un’impresa in piena regola. Per portare avanti questa offerta sta affrontando un vero percorso di guerra e tutto perché il funzionario teme una qualsiasi responsabilità! Con questa mentalità burocratica certamente non si risana il Paese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.