Il volto del Signore si vede anche nell’Arte, non solo in “lodi” e “vesperi”!

Sono sempre stato un appassionato cultore d’arte. La pittura, la scultura ed ogni forma artistica mi hanno incantato e riempito di ebbrezza. Questo amore, che mi è stato trasmesso sui banchi del liceo da monsignor Vecchi, mi ha spinto a diventare anche un appassionato collezionista ed un promotore di ogni forma d’arte.

Mi pare che “La cella”, la galleria che ho aperto tanti anni fa alla base del campanile di Carpenedo, abbia ospitato finora quasi quattrocento e cinquanta mostre e l’attività ambiziosa a favore degli artisti di Mestre e del Veneto s’è sviluppata e cresciuta poi mediante le biennali d’arte sacra e gli incontri asolani, ai quali aderirono a decine e decine gli artisti della zona che finalmente scoprivano nella comunità cristiana un punto sicuro di riferimento e di confronto.

Non tutti i progetti sono andati in porto, ma comunque quel tempo è stato una bella stagione per me, per la parrocchia e per gli artisti con i quali s’era iniziato un dialogo di riconciliazione verso quella chiesa dalla quale essi avevano divorziato da ormai troppo tempo. Quella stagione in cui la comunità cristiana s’era aperta ai tempi nuovi mediante l’arte, la musica, le rassegne corali, lo sport, la comunicazione sociale con la stampa e la radio ha segnato anche un arricchimento di opere d’arte moderna. Il don Vecchi, che possiede solamente una parte delle opere d’arte disseminate in tutte le strutture parrocchiali, ma comunque possiede di certo la più grande galleria cittadina.

Ora pare che questo movimento abbia incontrato una battuta d’arresto, ma fortunatamente alcuni germogli nati da questo ceppo hanno cominciato a fiorire con alcune gallerie: “La piccola di Chirignago”, “La fornace” di viale don Sturzo, la “San Lorenzo” del Duomo e da ultimo la “San Valentino” del don Vecchi di Marghera.

Spero e prego che prima o poi qualche cristiano scopra finalmente che l’uomo del nostro tempo non può vivere solamente di “lodi” e di “vesperi” ma ha anche bisogno di vedere il volto del Signore anche in ogni espressione di bellezza e di poesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.