Da “IL NOTIZIARIO” – 29 aprile 2018

Da “IL NOTIZIARIO” – 29 aprile 2018
settimanale della parrocchia di santa Rita in via Miranese

Segnalo ancora una volta il commento personale del parroco, don Gianfranco, alla pagina del Vangelo della liturgia di questa domenica. Non posso non sottolineare il concerto d’organo che apre la stagione concertistica di quest’anno. Penso che a tutti sia noto come questa parrocchia si qualifichi per i concerti d’organo gestiti da un’associazione particolare ed eseguiti nel più grande organo esistente a Mestre.

don Armando

Verso la Pentecoste

Gesù oggi è molto chiaro. Ogni nostra fecondità sul piano della vita cristiana deriva dalla nostra unione con lui, come i tralci di una vite, che vivono della linfa che da essa ricevono. Rimanere uniti a Cristo è la condizione indispensabile soprattutto per amarci e portare frutti di amore. E’ un’illusione pensare di essere dei bravi cristiani senza avere un rapporto personale vivo con Gesù Cristo. Del resto la preoccupazione più importante non è tanto quella di essere dei bravi cristiani, ma quella di essere dei cristiani vivi, che con le loro azioni rendono testimonianza alla presenza in loro di Gesù Cristo e del suo Spirito. C’è il pericolo di sottovalutare questo rapporto personale e di trascurare le occasioni e i mezzi che abbiamo per alimentarlo, come la preghiera e la meditazione nel corso della giornata, da soli o insieme agli altri, ma soprattutto l’esperienza pasquale della domenica attraverso la celebrazione eucaristica e i vespri. E’ molto difficile far vivere un tralcio insecchito. E’ più facile mantenerlo in salute provvedendo alle sue necessità al momento opportuno. Facciamo in modo di non farci trovare in condizioni irreparabili, come dei tralci secchi, che fanno solo da intralcio e spengono ogni speranza di novità.

Concerto d’organo

Oggi (il 29 aprile, NdR rassegna stampa), alle ore 17.00, l’organista Roberto Marini del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma aprirà la stagione dei concerti 2018 nella nostra chiesa. Organista dalle grandi qualità virtuosistiche e musicali, raffinato interprete del repertorio romantico, tardoromantico e moderno, Roberto Marini è considerato uno dei maggiori interpreti italiani di fama internazionale. L’Associazione Grande Organo di S. Rita è lieta di invitare tutti i parrocchiani a questo primo importante evento, organizzato in collaborazione con il Marzo Organistico di Noale, nell’ambito deHa Rassegna Nazionale di Primavera. In programma musiche di L. Sowerby, C. Celsi, M.E. Bossi, J. S. Bach, R. Schumann, M. Reger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.