Da “IL FOGLIETTO” – 8 aprile 2018

Da “IL FOGLIETTO” – 8 aprile 2018
settimanale della parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice della Gazzera

Spero sempre che i redattori di questo settimanale, prima o poi, scelgano una soluzione grafica di più respiro.

Di particolare registro una riunione dell’associazione “Noi” che gestisce il patronato e gli aspetti ricreativi e formativi del mondo giovanile per definire un codice etico alle varie attività estive e soprattutto al grest (due settimane).

Registro ancora che questo foglio è pressoché l’unico che informa sul corso che la San Vincenzo organizza per raccogliere volontari per l’assistenza in ospedale. Le parrocchie talvolta si comportano come piccole isole che ignorano totalmente i problemi che investono tutta la Chiesa di Mestre.

don Armando

ESTATE. IL GREST: tempo per crescere

Si sta avvicinando l’estate: dopo un anno pieno di cose belle, il Grest si trova ad essere una conclusione entusiasmante: un’occasione di gioco e di lavoro, di amicizia e di preghiera, di crescita umana e cristiana. Le famiglie colgono questa bellezza e desiderano intensamente che i figli la possano vivere. Questa esperienza ci richiede un gran lavoro: tanti miei confratelli sacerdoti sorridono sorpresi quando dico loro che prima di Natale iniziamo ad imbastire il Carnevale o che, in piena Quaresima, siamo alle prese con il mese di Maggio e con il Grest, ma questa è la realtà.

Una realtà che si impone perché sempre di più: nella complicazione della vita della persone, è necessario lavorare intensamente insieme per costruire delle iniziative che siano veramente condivise.

Quest’anno l’11 Marzo, all’assemblea dell’associazione NOI, dopo un’abbondante e gustosa gnoccolata, abbiamo guardato alle prospettive per la prossima estate e abbiamo rinnovato l’adesione ad alcune scelte di fondo affinché il Grest non sia una meteora che passa e sparisce.

1 Dare il primato alla Comunione, volersi bene davvero, tra gli adulti che promuovono questa iniziativa: il direttivo del NOI, i responsabili del Grest, i giovani animatori e i volontari.

2 Puntare a far vivere agli animatori un’esperienza di Chiesa, il luogo, cioè, in cui è possibile, grazie a Gesù, nonostante le diversità, volersi bene nella fatica e nella condivisione, perdonarsi ed essere sinceri gli uni con gli altri.

3 Fare in modo che il bene, la cura e l’attenzione che si riversano sui bambini siano il frutto di questo cammino fatto insieme tra giovani e adulti.

Sono anni, ormai, che seguiamo questi criteri e, grazie a Dio, i risultati si vedono. Vogliamo continuare su questa strada ma da un paio d’anni la realtà della Collaborazione Pastorale

“Papa Luciani”, con le parrocchie di S. Barbara e Asseggiano, ci domanda di condividere questa ricchezza. Abbiamo perciò costruito e vissuto insieme il corso di formazione degli animatori e un gruppo di animatori della Gazzera quest’anno si unirà agli animatori di Asseggiano per progettare e portare avanti il Grest insieme.

Quanto indicato sopra al secondo punto ci domanda un ulteriore sforzo: far lavorare insieme adolescenti di provenienze diverse. Ciò richiede di dedicare tempo a preparare bene le cose. Ecco perché il Grest non potrà iniziare lunedì 12 giugno, appena finita la scuola; non solo i giovani, presi dalla frenesia delle ultime settimane di scuola, non hanno la lucidità per preparare le cose del Grest ma anche vorremmo che molti di loro vivessero il corso di formazione presso i Salesiani dell’Istituto San Marco che si svolgerà proprio nella terza settimana di Giugno. Il Grest durerà per due settimane, fino a fine Giugno. Poi dovremo dedicarci, adulti e giovani animatori, alla preparazione dei campi estivi che inizieranno il 7 Luglio.

Sappiamo, in questo modo, di erodere un servizio di cui le famiglie hanno bisogno e ce ne dispiace ma ci rendiamo conto che questo è il momento in cui investire e non consumare le risorse che la Provvidenza ci mette generosamente nelle mani: il bene che desideriamo offrire alle famiglie è una proposta educativa cristiana di qualità.

Quest’anno l’iscrizione al Grest per i ragazzi già tesserati al NOI per l’anno sociale 2018 sarà la mattina di sabato 5 maggio. Ogni vota ci si stringe il cuore sapendo che viene chiesta una grossa fatica alle persone per iscriversi e che forse non potremo accogliere tutte le richieste (facciamo del nostro meglio per estendere al limite la capienza degli spazi investendo in strutture e inventandoci ogni anno qualcosa di nuovo) ma non sono emersi criteri oggettivi che permettano di risolvere la sproporzione tra la domanda di oltre 300 famiglie e l’offerta limitata a causa degli spazi,

Don Valentino

Un’ora con chi è solo in OSPEDALE
Corso per volontari ospedalieri – promosso dalla San Vincenzo di Mestre
dal 28 aprile al 26 maggio 2018
tutti i SABATI – presso la Sede di Ca’ Letizia – via Querini 19/A – Mestre
Per informazioni ed iscrizioni: Tel. 041.959359 – sanvincenzomestre@libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.