Da “CAMMINIAMO ASSIEME” – 8 aprile 2018

Da “CAMMINIAMO ASSIEME” – 8 aprile 2018
settimanale delle parrocchie di San Pietro e Sant’Andrea di Favaro Veneto

Il periodico purtroppo si compone solamente di due interventi. Il primo è un breve e semplice commento fatto dal parroco don Andrea sul vangelo della 2^ domenica dopo Pasqua, il secondo sulla nascita di una nuova associazione, “Insieme per costruire nuovi ponti”, con queste finalità: ‘accoglienza umanitaria, sostegno alle persone svantaggiate, promozione della cultura della legalità, promozione di iniziative di aiuto reciproco.

Gli scopi sembrano abbastanza ambiziosi, comunque mi ripropongo di fornire nuovi elementi che emergeranno in seguito e dei quali penso che il foglio darà notizie.

don Armando

INSIEME PER COSTRUIRE NUOVI PONTI

Care amiche, cari amici, grazie al tempo proficuo in cui c’è stata la possibilità di intrecciare relazioni feconde tra le varie Parrocchie, sento il desiderio di condividere con voi la notizia della costituzione, il 14 marzo scorso, dell’associazione Nuovi Ponti. Si tratta di un’Associazione di volontariato che ha come finalità, tra le altre: “l’Accoglienza umanitaria […] il Sostegno alle persone svantaggiate […] la Promozione della cultura della legalità […] la Promozione delle iniziative di aiuto reciproco, incluse le banche dei tempi […]” (Art. 5 Statuto dell’Associazione). L’idea di creare una realtà più strutturata, che possa in qualche modo portare aiuto e sostegno a chi ne abbia necessità, ci è venuta dall’esperienza che stiamo vìvendo contribuendo all’accoglienza della famiglia siriana, che ormai molti di noi conoscono.

La nascita dell’Associazione rappresenta a mio avviso un punto di arrivo e uno di partenza al tempo stesso. Segna la fine di una prima fase in cui ci siamo impegnati a conoscere i nostri nuovi amici, in cui abbiamo cercato di rispondere ad alcune esigenze materiali (con una generosità che non è mai venuta meno e sempre discreta, permettetemi di dirlo), in cui abbiamo in sintesi offerto una prima accoglienza. Si è fatto davvero molto e credo che sia giusto riconoscerlo; adesso tuttavia inizia una nuova fase, non meno importante, in cui siamo chiamati a sviluppare e far crescere i rapporti che abbiamo ormai cominciato a creare, a favorire il processo d’integrazione -che inevitabilmente passa anche per una conoscenza sempre più solida della nostra lingua-, ad accompagnare i nostri amici nel momento in cui i fratelli valdesi, come previsto e concordato, termineranno la loro collaborazione, almeno quella materiale, o comunque ridurranno il loro contributo. E allora ecco, andiamo avanti…Nuovi Ponti…appunto. Un ponte si può percorrere in due direzioni, si getta un ponte per consentire all’altro di raggiungerci, ma si può anche attraversare il ponte per andargli incontro e magari percorrere un tratto di strada insieme. Si va verso l’altro, si incontra l’amico, si dà e si riceve in un continuo scambio reciproco. Si riceve molto più di quello che si dà, con crescente sorpresa si scoprono sentimenti di riconoscenza, simpatia, fiducia, affetto e con emozione ci si accorge che sono i nostri stessi sentimenti, si scopre quasi con incredulità che quell’affetto, così speciale perché travalica ogni confine, colma la nostra vita di una Gioia senza paragoni.

L’associazione, nel suo scopo ultimo e più alto, si propone di promuovere la pace e l’integrazione tra i popoli, qualche mese fa avrei pensato che si trattava solo di belle frasi fatte, che i politici dovevano preoccuparsi di realizzare ideali tanto importanti quanto irraggiungibili. Oggi ho cambiato opinione, no, non penso che salveremo il mondo, non da soli almeno, ma abbiamo davvero l’occasione per cercare di renderlo un posto migliore, per noi, per i nostri figli, per i figli dei nostri fratelli che hanno trovato e percorso, con un coraggio straordinario, un ponte che li ha sottratti alle bombe e portati fino a noi. E’ un dono divino che, ne sono certa, ciascuno, come singolo, e tutti insieme, come comunità, sapremo cogliere con gratitudine. Che il Signore illumini e accompagni il nostro cammino.

Laura Tagliabue (Associazione Nuovi Ponti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.