Da “VITA PARROCCHIALE” – 4 marzo 2018

Da “VITA PARROCCHIALE” – 4 marzo 2018
settimanale della parrocchia Santa Maria del Carmelo di via Terraglio

ll parroco, rifacendosi alla pagina del Vangelo sulla cacciata dei mercanti dal tempio, auspica ed estende l’intervento di Cristo con la frusta agli “incantatori di serpenti” e ai “ciarlatani” della vita sociale e politica del nostro Paese. Credo che la cosa sarebbe auspicabile.

La seconda facciata è dedicata alla festa della donna e ad “Incontrare marzo”, argomenti meno legati alle problematiche pastorali.

don Armando

I falsi profeti

Nel messaggio per la Quaresima 2018 il papa fa riferimento in particolare alle varie categorie di falsi profeti che si possono sintetizzare in :

Incantatori di serpenti, cioè coloro che “approfittano delle emozioni umane per rendere schiave le persone e portarle dove vogliono loro”. “Quanti figli di Dio sono suggestionati dalle lusinghe del piacere di pochi istanti, che viene scambiato per felicità! Quanti uomini e donne vivono come incantati dall’illusione del denaro, che li rende in realtà schiavi del profitto o di interessi meschini. Quanti vivono pensando di bastare a sé stessi e cadono preda della solitudine!”

– Ciarlatani, quelli che offrono soluzioni semplici e immediate alle sofferenze, rimedi che si rivelano però completamente inefficaci”. Prime vittime: i giovani, ai quali “è offerto il falso rimedio della droga, di relazioni ‘usa e getta’, di guadagni facili ma disonesti. Senza contare quelli “irretiti in una vita completamente virtuale, in cui i rapporti sembrano più semplici e veloci per rivelarsi poi drammaticamente privi di senso”. “Questi truffatori, che offrono cose senza valore, tolgono invece ciò che è più prezioso come la dignità, la libertà e la capacità di amare”, ammonisce Francesco.

Alcuni falsi profeti inganneranno molti. La carità tuttavia non è mai spenta nel cuore di Dio. Egli ci dona sempre nuove occasioni affinché possiamo ricominciare ad amare.

Il Parroco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.