Da “IL DIALOGO” – 17 dicembre 2017

Da “IL DIALOGO” – 17 dicembre 2017
settimanale della parrocchia di San Michele Arcangelo di Quarto d’Altino

Di questo numero scelgo un articolo di una signora che esprime le sue emozioni per aver partecipato all’incontro della carità promosso dalla Diocesi.

don Armando

PONTI SIAMO NOI!

Come ormai da parecchi anni, eccoci pronti il 3 dicembre con destinazione Venezia per la Giornata della carità.

Non eravamo molti per l’esattezza ma uniti da un unico scopo: lo stare assieme donando per gli altri. Ma cosa vuol dire per noi “carità”? Quest’anno lo possiamo riassumere con questa frase: “ponti siamo noi”; ponti che ci portano verso chi ha bisogno, come una mamma che tende la mano per far rialzare il suo bambino così tutti noi dobbiamo tendere le mani verso gli altri.

Punto di ritrovo per i vari gruppi di scuola elementare della diocesi di Venezia è stato la piazza a Rialto ,dove si tiene il mercato del pesce. Ogni bambino ha ricevuto un palloncino e dopo l’arrivo del Sindaco di Venezia abbiamo iniziato il nostro corteo alla volta della parte più alta del Ponte di Rialto cantando, proprio, “ponti siamo noi” Qui ad attenderci c’era il Patriarca Francesco che ha dato il via al lancio dei palloncini, facendo emozionare grandi e piccini nel veder volare tutti questi colori, sempre più in alto, verso il sole…verso una nuova speranza!

Facendoci spazio tra la folla di turisti, stretti uno accanto all’altro, abbiamo proseguito verso la basilica di San Marco, per dare ancora più valore a questa giornata. Giovani ragazzi e sacerdoti pronti ad accoglierci nella navata centrale preparata apposta per tutti noi con un mega schermo per cantare a Gesù e proiettare filmati sul tema della carità.

Io che per la prima volta ho vissuto questa esperienza mi sono caricata di entusiasmo e sono sempre più convinta che non serve cercare molto lontano, così io chiederei al Signore che ci aiuti tutti ad aprire gli occhi e guardare al di la dei “ponti” per trovare chi ha bisogno e donare loro un po’ di serenità!

mamma Vanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.