Da “CAMMINIAMO ASSIEME” – 12 novembre 2017

Da “CAMMINIAMO ASSIEME” – 12 novembre 2017
settimanale delle parrocchie di San Pietro e Sant’Andrea di Favaro

Il parroco, don Andrea Volpato, apre il suo bollettino con una condanna senza appello e quanto mai decisa nei riguardi della festa di Halloween, l’americanata più squallida, deludente e di cattivo gusto che gli Stati Uniti ci hanno potuto offrire.

Don Andrea afferma che questa trovata offende il senso del bello che è uno dei valori qualificanti della civiltà occidentale. L’articolo merita d’esser letto e l’esempio di questo parroco seguito.

don Armando

Perché non mi piace Halloween

A bocce ferme, senza spiriti polemici più o meno integralisti, ma anche senza lasciar passare troppo tempo, condivido queste riflessioni nella speranza che un altr’anno più di qualcuno ci ripensi. E comunque perché ci si pensi dentro le strutture parrocchiali …

Martedì 31 ottobre c’era catechismo a San Pietro. Naturalmente erano pochi i partecipanti…

Ho provato a dialogare spiegando perché non mi piace halloween ad alcuni ragazzi di 2 media. Dal mio punto di vista.

Ho detto che noi a Venezia siamo la patria del bello, di Tiziano (uno dei suoi figli è stato parroco a Favaro). E già qui i ragazzi mi hanno guardato come se parlassi arabo. Evidente­mente ne a scuola ne a casa avevano sentito parlare di questo nostro antico insigne concittadino, il grande pittore Tiziano Vecellio originario di Pieve di Cadore e che ha lasciato anche a Venezia, ma non solo, tante opere che da tutto il mondo vengono ad ammirare… Ma ci sarebbe anche Tintoretto, Cima da Conegliano, Giorgione da Castelfranco, il Canaletto e tanti altri; e passando alla musica come non ricordare “don” Antonio Vivaldi, prete Veneziano…?

Evidentemente in seconda media non avevano sentito parlare delle bellezze della nostra Venezia ne a casa ne a scuola, ma di halloween sanno tutto ed è stato loro insegnato tutto! ! !

Perché noi che siamo la patria del bello dobbiamo correre dietro e adorare il brutto? La muffa, il sangue, i morti in putrefazione, e altre cose schifose mescolate ad apparentemente innocui travestimenti…

Anche i colori di halloween sono proprio brutti e non hanno niente a che vedere con i colori della natura e dell’autunno (a cui gli artisti si ispirano spesso) che sono una meraviglia piena di Poesia. Ecco perché non mi piace questa … che qualcuno ha l’ardire’ di chiamare festa … Come facciamo noi che siamo la patria del bello a insegnare ai nostri figli il brutto? E per piacere nessuno venga a dire che il bello è un concetto relativo … che è bello ciò che piace o altre sciocchezze del genere. La bellezza evocata qui sopra nell’arte non ammette relativismi.

C’è poi anche la questione che halloween è gravemente in contrad­dizione con la fede ebraico Cristiana (un po’ con tutte le fedi serie), con la Bibbia e il Vangelo. Anche questo è un fatto molto grave! E a poco vale dire che per i bambini è solo un momento come altri …

Noi adulti ci prendiamo questa responsabilità.

E infine qualcuno dice che è o vi si può nascondere una forma di culto del male e di satanismo.

d. Andrea Volpato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.