Da “IL PUNTO” – 20 ottobre 2017

Da “IL PUNTO” – 20 ottobre 2017
settimanale della parrocchia di Catene e di Villabona di Marghera

Questo periodico, che presento per la prima volta, ha il formato di un foglio A4 e, da un punto di vista grafico, si offre con un volto ordinato. I contenuti sembrano quelli comuni a quasi tutte le parrocchie: un breve commento del Vangelo del giorno, avvisi parrocchiali e diocesani.

Mi par giusto segnalare un articoletto sulla Giornata missionaria, articolo nel quale appare un particolare impegno verso le missioni, sia a livello di aiuto materiale che spirituale, ma soprattutto mi pare quanto mai importante apprendere che queste parrocchie hanno un collegamento costante con alcune realtà missionarie e perciò i fedeli sono resi compartecipi di questo gemellaggio a livello di fede e di carità.

 

Giornata Missionaria mondiale

“Il mondo ha bisogno del Vangelo di Gesù”. E’ quanto afferma il Papa nel Messaggio per la Giornata Missionaria Mondiale che sarà celebrata questa domenica. Francesco ricorda il potere trasformante del Vangelo ed esorta a far crescere “un cuore missionario”. I fedeli di tutti i continenti sono chiamati ad aprire il loro cuore alle esigenze spirituali della missione e ad impegnarsi con gesti concreti di solidarietà a sostegno di tutte le giovani Chiese. Saranno così sostenuti con le offerte della Giornata, progetti per consolidare la Chiesa mediante l’aiuto ai catechisti, ai seminari con la formazione del clero locale, e all’assistenza socio-sanitaria dell’infanzia. Oltre alle offerte raccolte durante le sante Messe sarà organizzata dai genitori della Scuola Materna la vendita di ciclamini e torte. È un modo semplice per raccogliere fondi destinati alle chiese in terra di missione. Ricordiamo che la nostra comunitàè impegnata da anni nel soccorrere alcune opere specifiche: la missione di Padre Polo in Ecuador, la Casa degli Angeli di Sr. Angela Bertelli in Thailandia, e la parrocchia di San Marco ad Ol Moran in Kenia. Ogni anno infatti, grazie alla generosità dei parrocchiani, riusciamo ad inviare loro decine di migliaia di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.