“Che fai tu luna in ciel?”

Spero che i miei “nemici” non mi accusino di rivelazionismo se ripeto ancora una volta che mi alzo alle cinque del mattino per compiere, in pace e serenità, le mie pratiche di pietà. Penso sia una scelta che tutti possono fare senza violare alcuna norma anzi spero che molti dei miei colleghi si alzino ancor prima.

Appena alzato, dopo aver salutato nostro Signore, alzo le tapparelle del mio alloggio al Don Vecchi e mi affaccio al terrazzino per vedere come va il tempo. In questi giorni di settembre alle cinque è ancora buio e per due mattine di seguito, guardando il cielo, ho avuto la sorpresa di ammirare la luna: bella, luminosa e pulita. D’istinto mi è tornata alla mente la domanda di Giacomo Leopardi, il poeta dell’infanzia della gente della mia età: “Che fai tu luna in ciel?”. La risposta mi è venuta immediata: “Ti ricordo che Dio vigila su di te e ti dice: <Buon giorno figliolo mio!>”.

Un paio di anni fa è morto don Zega, il discepolo di don Alberione, che per alcuni anni diresse “Famiglia Cristiana”. In occasione della sua morte, nei vari servizi pubblicati sul settimanale, che questo buon prete aveva diretto, veniva riportato un aneddoto della sua vita: in occasione del cinquantesimo anniversario del suo sacerdozio confidò ai vecchi amici del suo paese natio che per tanti anni aveva avuto la gioia di annunciare la “tenerezza di Dio”.

Questa affermazione mi fece molta impressione tanto che ogni volta che vedo un fiore, ogni volta che il mio sguardo si allarga sul verde del grande campo che posso ammirare dal terrazzino del mio alloggio e ogni volta che incontro i volti belli ed armoniosi dei nostri ragazzi, delle giovani donne o dei nostri vecchi ho la sensazione di provare la tenerezza di una carezza di Dio. Sono molto grato a questo vecchio prete perché mi ha aiutato a vedere uomini e cose da un’angolatura piena di fascino e di gaudio interiore. Era molto tempo che non vedevo la luna e il cielo stellato, questa mattina ho avuto l’impressione che la carezza di Dio fosse più calda ed affettuosa di sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.