Rassegna stampa

È morto più di un anno fa un signore di Viale San Marco, che di propria iniziativa, senza che qualcuno glielo avesse mai chiesto, ogni settimana prelevava, da uno dei nostri punti di distribuzione de “L’incontro”, un numero consistente di copie del periodico e lo distribuiva nelle chiese e nei conventi di Venezia. Ricordo che la Superiora del Convento delle Carmelitane Scalze di Cannareggio un giorno mi telefonò e mi espose il suo problema parlandomi come se mi conoscesse personalmente da molto tempo. Io mi stupii perché non sapevo neppure che questo convento esistesse ma poi capii quando mi disse che ogni settimana leggeva “L’incontro”.

Il signore di Viale San Marco, non solo distribuiva il nostro periodico ma mi faceva anche avere il bollettino parrocchiale delle varie parrocchie di Venezia. Con tristezza devo confessare che in merito ai periodici parrocchiali se a Mestre non si brilla a Venezia non c’è quasi nulla: una vera desolazione!

Da qualche mese, anche questa volta senza che io abbia fatto alcuna richiesta, una signora, avendo letto su “L’incontro” del mio interesse per questi “mass-media di casa nostra”, ogni settimana me ne fa pervenire un discreto malloppo e questo campione mi offre una panoramica sulle attività delle varie parrocchie veneziane.

Quando apro la grossa busta che contiene i vari periodici mi si stringe il cuore perché avverto odore di muffa, di tradizione, di conservazione e di rassegnazione. Possibile che non ci sia uno scatto d’impegno e una presa di coscienza che il novanta per cento della popolazione della nostra città incontra il Cristo solamente attraverso quello che scrivono i giornali cittadini, che oltretutto prediligono la “cronaca nera” anche per le notizie che riguardano la Chiesa e la religione? Leggendo il volume sulla Delbrêl, ho appreso che, almeno da mezzo secolo, la Chiesa francese pensava a preti missionari in patria. Quanto mi vien da sognare che una seppur piccola equipe diventi anche nella nostra diocesi un’avanguardia cristiana in grado di stimolare ad una presenza più vivace ed attiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.