L’università del malaffare e dell’inciviltà

Un tempo le strutture a cui era delegata l’educazione umana, religiosa e civile erano: la scuola, la chiesa e la classe dirigente. L’ultima di queste realtà ha sempre zoppicato più delle altre ma oggi è diventata veramente l’università della mancanza di educazione, di senso civico, di correttezza verbale e di comportamento. Credo che ben difficilmente il nostro Parlamento possa dare un esempio peggiore di quello che sta mostrando al nostro Paese. Penso che non sia esagerato affermare che il nostro Parlamento rappresenta oggi l’università, quindi la scuola per eccellenza, del malaffare, della scompostezza, della maleducazione, dell’arroganza, della cupidigia e della mancanza di senso civico. Sono proprio convinto che i nostri parlamentari, in genere, non potrebbero essere peggiori di quello che sono. Tutto questo mi preoccupa e mi avvilisce perché questo pessimo esempio non è immune da conseguenze: come possiamo infatti condannare e correggere il fenomeno del bullismo nelle nostre scuole quando i nostri parlamentari faziosi, interessati e per nulla preoccupati del bene comune stanno comportandosi peggio? Ripensando alla mia giovinezza poi mi tornano alla mente le parole di Mussolini che ha bollato di bassezza morale il Parlamento del suo tempo grazie al quale poi ebbe buon gioco nell’imporre la sua dittatura. “Onorevoli” smettetela perché state trascinando il nostro Paese nel precipizio della disperazione e della rivolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.