Due parole su questo blog

Dopo il post precedente è indispensabile una piccola spiegazione.

Alcuni mesi fa abbiamo offerto a don Armando questo mezzo di comunicazione, spiegandogliene le possibilità, l’attenzione, l’interesse che può attrarre ben oltre i confini della nostra città. E’ sembrato molto coinvolto ed eccitato all’idea di poter raggiungere tante altre persone e perfino alla prospettiva dei commenti sui suoi scritti.

Tuttavia il computer gli è alieno: scrive a mano a qualsiasi ora del giorno e della notte i suoi articoli e li consegna a suor Teresa, brava col PC che trascrive su computer e trasmette tramite FileZilla alla redazione de “L’Incontro”. Don Armando, classe 1929 sa del mezzo, talvolta si sente in torto a non sfruttarlo appieno, ma ci vorrà ancora tempo perché lo metabolizzi.

Nell’attesa abbiamo pensato di dare vita a questo spazio inserendo il diario che comunque scrive effettivamente ogni giorno dell’anno e che viene pubblicato sul settimanale “L’Incontro” e annualmente in un libro (quello contenente gli interventi del 2007 è in uscita ora a Mestre e lo metteremo anche online). Se arrivano commenti glieli giriamo, così come lo aggiorniamo su chi parla di lui in altri blog. Insomma don Armando tiene un diario e ha un blog senza la fatica di doverlo gestire, anche se speriamo che un giorno decida di farlo.

Grazie a quanti ci leggono e un ringraziamento speciale a chi da lontano prega per don Armando. E’ una persona che ha fatto tanto e che speriamo possa continuare per lungo tempo a fare tanto per la Collettività mestrina e oltre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.