Non è di don Armando

Un emerito ignorante ha scritto alcune righe sul maltempo e le conseguenze che ha provocato, facendole girare sui social a nome di “Armando Trevisiol”.
Anche per la volgarità del linguaggio è evidente a tutti che il testo non ha nulla a che fare col nostro caro don Armando.
E poiché non è giusto dare pubblicità a questo sciocco, chiudo qui la nota.

(intervento pubblicato da don Gianni Antoniazzi su “L’Incontro”)

Chiesa del cimitero di Mestre: orari delle celebrazioni dei “Santi” e dei “Morti”

ORARI SPECIALI DELLE SANTE MESSE CHE SI CELEBRANO IN OCCASIONE DEI  “SANTI”  E  DEI  “MORTI”

MARTEDI’ 1°  NOVEMBRE “I SANTI”
ORE   9  –  10  – 11
ORE 15 CELEBRAZIONE SOLENNE DEL PATRIARCA

MERCOLEDI’ 2 NOVEMBRE “I MORTI”
ORE  9 – 10 – 11 – 15

PER LA CELEBRAZIONE DI MESSE DI SUFFRAGIO RIVOLGERSI IN SACRESTIA

Il blog di don Armando Trevisiol

La fine dell’impegno di Don Armando ne “L’Incontro” segna anche il termine di questo diario, sebbene speriamo di convincerlo a scrivere ancora, pur non quotidianamente.

Quanto pubblicato finora resta visibile e commentabile. Come fatto finora, i commenti saranno inoltrati a suor Teresa che li stamperà e consegnerà a don Armando. Lo stesso per qualsiasi email.

Comunicato

A motivo dell’età avanzata, don Armando, il quale dieci anni fa ha fondato “L’Incontro” e intrapreso il diario che ripubblichiamo in queste pagine, e l’ha diretto ininterrottamente durante tutto questo tempo, ha ritenuto opportuno passare la mano al giovane parroco della comunità cristiana di Carpenedo, don Gianni Antoniazzi, che prima gli è succeduto come presidente della Fondazione Carpinetum dei centri don Vecchi, ed ora pure come direttore de “L’incontro”.

Ad aiutare don Gianni, impegnato su più fronti, ci sarà Giusto Cavinato, che da molti anni collabora col nostro settimanale, ed un agguerrito gruppo redazionale.

In occasione “del cambio della guardia” don Armando chiude l’ormai nota rubrica “Il diario di un vecchio prete”, ma continuerà a collaborare in maniera meno impegnativa con la nuova rubrica “Appunti” e con qualche altro intervento quando egli ne avrà l’opportunità. I contenuti della rubrica “Appunti” saranno riportati in queste pagine.

Don Armando continuerà a firmare la testata (L’Incontro, NdR) finché don Gianni non avrà portato a termine le pratiche per diventare il direttore anche da un punto di vista legale.

La redazione de L’Incontro ringrazia don Armando per l’opera compiuta e gli augura di poter collaborare ancora per lungo tempo col nostro periodico, ed augura a don Gianni di riuscire a portare avanti questa “impresa pastorale” felicemente avviata e tanto promettente.