Maria, presenza rassicurante per tutti

La tradizione della Chiesa dedica il sabato al culto della Madonna. Con la resurrezione di Gesù, che avvenne il giorno dopo il sabato – il primo giorno del Signore per gli ebrei – per i cristiani il giorno del Signore divenne la domenica. Allora la Chiesa, consapevole che da secoli e secoli il sabato era dedicato al Signore, pensò bene di non declassarlo dedicandolo alla Madonna.

Penso che sia stata una decisione saggia ed opportuna perché tutto questo può aiutare i cristiani a ricordarsi di avere una Madre e di poter contare in ogni circostanza sulla sua comprensione e sul suo aiuto.

Io, da sempre, nella breve meditazione, fatta ad alta voce durante la celebrazione dell’Eucaristia al sabato, non dimentico mai di fare un cenno alla Madonna. Ritengo che sia di grande consolazione e di grande aiuto avere la consapevolezza di avere Qualcuno alle nostre spalle a cui potersi rivolgere nei momenti di difficoltà; e chi mai ci può offrire un’attenzione ed un aiuto disinteressato se non la Madre delle madri?

Ogni sabato cerco di ricordare Maria, guardandola ogni volta da una angolatura diversa, in modo che i fedeli ne abbiano nel cuore un’immagine più completa possibile. Sabato scorso confidai al mio piccolo gregge che a me piace quanto mai pensare alla Madonna nella cornice del miracolo di Cana.

Cristo e gli sposi tengono la scena e sono i protagonisti dell’evento, mentre la Madonna se ne sta appartata, quanto mai silenziosa e discreta, pare presente solamente dietro le quinte.

Eppure Ella segue lo svolgersi della festa nuziale con attenzione e vi partecipa col cuore di Madre. Al momento del bisogno interviene con dolcezza, ma pure con grande determinazione, e pare quasi che l’evangelista, sottolineando la perplessità di Gesù, voglia indicare da quale posizione di forza parte l’intervento della Vergine e come ottenga il miracolo del Figlio.

Concludevo affermando che la Vergine, a cui Cristo, prima di morire, chiese di adottarci come figli, se ne sta sempre silenziosa ed appartata a seguire le vicende della nostra vita, ma qualora avessimo bisogno della sua mediazione, possiamo di certo contare sul suo intervento.

Sapere di questa presenza è per tutti noi motivo di sicurezza, perché così non ci sentiremo mai soli ed in balia degli eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.