Villa Salus, un esempio da seguire

Nota della redazione: questa riflessione risale come sempre ad alcune settimane fa e si riferisce agli esami che hanno poi condotto al recente intervento.

Stamattina sono stato a Villa Salus per un prelievo di sangue, necessario per una TAC che devo subire fra qualche giorno.
Sono stato letteralmente stupito ed ammirato per l’efficienza, l’ordine, la pulizia, la cortesia e la comprensione di chi non sa come muoversi nel mondo della sanità che in questi ultimi anni si è terribilmente complicato.

Villa Salus la frequento, anche se saltuariamente, per i miei doveri pastorali, da cinquant’anni, ma normalmente avevo sempre visitato gli ammalati nei reparti, e non ero mai sceso nell’interrato e negli ambulatori.

Questa mattina ho fatto la scoperta di questo mondo sconosciuto, già di primo mattino uno stuolo di medici, infermiere e tecnici si muovono con estrema coordinazione ed efficienza, silenziosi, rapidi e cortesi, ed un popolo ancora infinitamente più numeroso di pazienti attendevano il loro turno senza tempi morti, attese assurde e smarrimenti burocratici.

In questo mondo dell’utopia si muovono quasi senza toccar terra una ventina di suorette piuttosto anziane ma consapevoli del loro ruolo e capaci di dare anima e vitalità ad un mondo tanto complesso e sofisticato.

In un quarto d’ora ho risolto il mio problema e ho ricevuto informazioni esatte sul luogo e l’ora del prossimo appuntamento.

Le Mantellate di Pistoia, o almeno quel che rimane di questo ordine religioso, probabilmente senza tante lauree e nonostante l’età avanzata reggono una realtà così complessa e la fanno funzionare pagando infermieri e medici, non creando passività in bilancio e riuscendo ad acquisire macchinari all’avanguardia. Mi verrebbe quasi da suggerire che i managers ospedalieri che sono stati fin quì scelti dagli amministratori per meriti di partito, si debbano invece inviare in convento per fare un paio di anni di noviziato!

Per bonificare l’Italia servono moralità, ideali, valori, vita ordinata oltre che clientele elettorali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.