Educatori e legislatori debbono proporre i modelli più affascinanti, senza impoverire il progetto dell’Altissimo!

Io preferisco sempre le grandi tematiche della vita, scrutare gli orizzonti vasti e profondi, indicare le utopie che mi fanno sognare e spesso il Vangelo mi offre l’opportunità di volare alto!

Talvolta però la pagina della Sacra Scrittura, da leggersi alla domenica, mi costringe a volare raso terra ed affrontare i problemi poveri e tristi della vita.

Qualche settimana fa purtroppo, la pagina del Vangelo metteva il dito su una piaga che ha sempre fatto soffrire l’uomo, ma che in quest’ultimo tempo è diventata più profonda e più sanguinante, la rottura tra l’uomo e la donna che si erano scelti per affrontare l’avventura della vita.

Il solito fariseo, pretenzioso e provocatore pone a Gesù il problema: “E’ lecito al marito ripudiare la propria moglie?” uno dei soliti problemi terra, terra, che ti fanno prendere coscienza della meschinità umana!

Cosa disse Mosè? “Mosè ha permesso….” – “Mosè l’ha fatto per la durezza del vostro cuore, ma da principio non fu così!…. “l’uomo non separi ciò che Dio ha congiunto!”

Mi sono messo la testa tra le mani e mi sono detto: “Domani devo far capire ai miei fedeli che dobbiamo sognare, volere e proporre il modello più alto, più nobile e più affascinante della famiglia!

Sono stufo ed indignato con chi, e non sono pochi, propone paccottiglie, merce cinese taroccata, soluzioni nocive per la felicità umana!

Educatori e legislatori debbono proporre i modelli più affascinanti, quelli che incantano e che fanno sognare!

Come invidio e rimpiango i films americani di un tempo, quelli alla Frank Capra, nei quali il bene trionfava sempre e alla grande!

E’ vero, nella vita talvolta accadde che, ci si ammali, che ci si faccia delle ferite, che si inciampi e si cada, ma questo è un altro problema, cercheremo le medicine più opportune, le cure più appropriate e se non si può fare altro che dover amputare, pur pensandoci prima cento volte, lo si faccia!

Però guai a noi se sporchiamo, roviniamo e adulteriamo il progetto dell’Altissimo; quello dovrà essere proposto sempre per tutti e nel modo più opportuno!

Il Mosè che trovi qualche soluzione alla rovina provocata dalla durezza del cuore, lo si può sempre trovare, ma la proposta per nessuno motivo deve essere impoverita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.