Da “LETTERA APERTA”- 22 aprile 2018

Da “LETTERA APERTA” 22 aprile 2018
Settimanale della parrocchia dei Santi Gervasio e Protasio di Carpenedo

E’ sempre difficile presentare questo settimanale perché è composto da otto facciate A3 e perché spazia su argomenti i più diversi che riguardano la parrocchia direttamente e i numerosi gruppi che in essa operano.

Per quanto riguarda la parrocchia segnalo: le prime comunioni di 58 ragazzi di quarta elementare il 25 aprile – la veglia di Pentecoste il 19 maggio – il rosario ad ore diverse per le diverse categorie di persone – le cresime il 27 maggio.

Per quanto riguarda le attività dei vari gruppi segnalo: la visita alle comunità cristiane aiutate dal gruppo missioni – la mostra di icone organizzata dal gruppo culturale “La Rotonda” – la sagra di Carpenedo – il pellegrinaggio dal 3 al 7 settembre a Siena – il problema del Germoglio e la destinazione del 5 per mille.

Infine don Gianni scrive un forte intervento per recriminare il lavoro nei giorni di festa.

don Armando

LA PREGHIERA ALLA MADONNA

Il mese di maggio è scandito dalla preghiera mariana del Rosario e del fioretto. Quest’anno ci organizziamo così. I bambini parteciperanno tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle ore 17.00 al momento di preghiera in chiesa. Saremo aiutati dai catechisti a riflettere su alcuni misteri della scrittura divina. I sacerdoti offriranno anche un altro tema di riflessione. Come di consueto ci sarà anche l’album delle figurine. Per i giovani manteniamo l’appuntamento del lunedì alle ore 19.00. I ragazzi di seconda è di terza media procedono per loro conto. Quanto agli adulti: negli anni scorsi abbiamo sempre proposto la preghiera del Rosario, strada per strada. Quest’anno desideriamo fare una proposta diversa. Ci troveremo in chiesa tutte le sere alle 20.45 e pregheremo con il rosario meditando sui 20 misteri, uno per sera. Il martedì sera usciremo dalla chiesa e andremo per le strade del nostro territorio. Una volta celebreremo il Rosario presso il capitello all’incrocio fra via Vallon e via San Dona. Un’altra volta andremo al nostro asilo. Un martedì sera ci uniremo alla preghiera con la parrocchia di San Paolo in via Stuparich. L’ultimo martedì andremo invece a pregare con la parrocchia di San Pietro Orseolo in viale don Sturzo, nel Capitello Mariano che si trova presso la pizzeria al Cigno d’Oro. Per tutti la conclusione del mese di maggio sarà quest’anno il martedì 29, presso il capitello dell’asilo. Poco per volta descriveremo meglio i dettagli di questa scelta.

LE CRESIME

Domenica 27 maggio nel pomeriggio alle ore 16.00 ci saranno le solenni celebrazioni per la crismazione di 70 ragazzi della nostra comunità cristiana. La liturgia sarà presieduta dal vicario generale, che per la prima volta verrà nella nostra parrocchia. I ragazzi con i loro genitori si preparano a questo appuntamento da molti mesi e noi siamo lieti di poterli sostenere con la preghiera, con l’entusiasmo, con la partecipazione alla liturgia. A questo proposito purtroppo bisogna dire che, a differenza del passato, sempre meno adulti hanno aderito alle prove di canto. La cosa un po’ dispiace.

I BATTESIMI

Domenica di Pentecoste, 20 maggio, avremo anche la gioia di celebrare alcuni battesimi. Il numero è record: 12! Non tutti saranno celebrati nella stessa liturgia: alcuni saranno alle 9.00 del mattino, altri alle 10.30, qualcuno passerà alla Messa delle 12.00. Noi siamo lieti di poter annunciare fin d’ora che fra queste persone ce ne sono alcune che vivono anche nella nostra comunità. È un dato non proprio scontato.

LE USCITE

Sappiamo per certo che durante il mese di maggio ci saranno anche numerose uscite sia degli scout sia di altri gruppi. Domando a tutti di non interferire in alcun modo con la solenne celebrazione della Pentecoste. Come celebriamo insieme la Pasqua così è necessario che insieme accogliamo anche il dono dello Spirito Santo.

II testo degli Atti degli Apostoli ci insegna che tutti erano riuniti nel Cenacolo e altrettanto siamo chiamati a fare noi. Per le uscite domanderei ai responsabili di avvisare per tempo, di pubblicare su lettera aperta le iniziative in modo che la parrocchia sia messa al corrente e questi momenti non riguardino invece soltanto la privata attività dei singoli gruppi.

GRUPPO MISSIONI
viaggio in Kenya

Carissimi amici, il Gruppo Missioni, dopo il viaggio intrapreso in India nel mese di gennaio u.s., ha organizzato per il mese di luglio un viaggio in Kenya dove Mauro, Anna, Chiara e Mara incontreranno i bambini sostenuti a distanza e in particolare quelli dell’orfanotrofio St. Patrick. Attraverso la generosità di molti altri benefattori i bambini hanno la possibilità di avere un’istruzione e condizioni di vita migliori. Nel viaggio potranno così verificare personalmente i progetti realizzati, quelli in via di sviluppo e raccogliere altre richieste. Si sono impegnati a condividere la loro esperienza e le loro emozioni con relazioni e foto attraverso la nostra pagina facebook, com’è stato fatto con successo durante la permanenza in India. Daniele Schiavinato, il nostro referente sul posto, ci ha chiesto di portare del materiale per i bambini dell’orfanotrofio. Per questo chiediamo a chi ne avesse la possibilità, di procurare vestiario in ottimo stato (mutande, pigiami, magliette, calzoni/jeans, per bimbe e bimbi dai 4 anni ai 14 anni), nonché materiale scolastico (colori, penne, matite, gomme, etc.). Prima di fornire quanto richiesto contatti:
Anna Z.; Mauro cellulare.

Confidando nel vostro aiuto vi ringraziamo perché attraverso il vostro impegno e le donazioni ci permettete di aiutare in tanti modi quei bambini. Potete portare in segreteria parrocchiale le lettere per i bambini che sostenete e noi le consegneremo personalmente.

Gruppo Missioni Terzo Mondo

PELLEGRINAGGIO A SIENA

La parrocchia di Carpenedo propone una mini gita pellegrinaggio a Siena e nelle località insigni frequentate da santa Caterina. Il pellegrinaggio è organizzato in 5 giorni, all’inizio di settembre (dal 3 al 7). Ci si muove in bus e si alloggia in un albergo confortevole. Non mancano appuntamenti con l’arte, la cultura e lo svago. C’è la cucina straordinaria della Toscana e l’accoglienza tipica di quella gente. C’è la compagnia sempre allegra dei pellegrini, 3 appuntamenti di catechesi e una agile celebrazione della Santa Messa nei luoghi più significativi della fede cristiana. Si visitano le città d’arte (Montepulciano, Montalcino, Monte Oliveto, San Gimignano e Volterra) e le Abazie (Sant’Antimo e Isola) che hanno segnato l’arte e la storia della nostra Italia e della fede cristiana. Insomma: una proposta che nel segno del riposo, dell’allegria, della cultura e della buona cucina, ma capace di coniugare anche i tratti del pellegrino. Gli iscritti sono già 70. Ci sarebbero un’altra decina di posti disponibili. Bisogna affrettarsi perché chi si iscrive dopo la metà di maggio non è detto che possa trovare l’offerta economica così vantaggiosa. Al momento si spende 535 euro (tutto compreso).
Per informazioni rivolgersi ai signori Ferrari Fernando e Ida.

IL SOSTEGNO DEL 5 X MILLE
dritti al centro

È possibile destinare il 5 x mille al nostro asilo. Nella dichiarazione dei redditi questa quota si paga comunque. Dichiarare a chi versarlo non costa nulla. Chi vuole sostenere i piccoli, destini il 5 x mille al nostro Centro per l’infanzia “Il Germoglio” che da più di 100 anni opera nel territorio a favore dei bambini (sulla dichiarazione dei redditi scrivere il codice fiscale 90178890274 nell’apposito spazio). Chi invece vuol sostenere gli anziani pensi ai Centri don Vecchi. Chi ha a cuore i poveri scelga la Fondazione Piavento. Queste sono le proposte della parrocchia e della Fondazione. Purtroppo la Regione sta togliendo i finanziamenti per gli asili. Altrettanto fa il Comune di Venezia. Luigi Brugnaro è stato di cattivo esempio: in campagna elettorale era venuto a salutare le maestre del Germoglio e ha chiesto il voto loro e delle famiglie, ma una volta eletto sindaco ha tolto alla nostra struttura quasi 20.000 euro l’anno. Anche la Fism ha le sue responsabilità: è l’organo che paghiamo e ufficialmente si propone di difendere i nostri interessi, ma purtroppo non ha il coraggio di alzare la voce con le autorità, piega le ginocchia ai potenti e serenamente ci ha portato via altri 15.000 euro l’anno. Cari amici, se il Centro per l’infanzia “Il Germoglio” non è in difficoltà economica è perché chi lo guida sa cosa significano mantenere ordine, onestà e diligenza nell’amministrazione. È ciò che manca altrove. Con il 5 x mille è importante far capire a chi governa che non dovrebbe esercitare la cupidigia, ma il servizio; non derubare bensì premiare chi sa vivere. Tutti possono esprimere l’appoggio al nostro asilo e al suo stile. Non è opportuno invece sostenere chi non sa organizzarsi: sarebbe come buttare acqua in una vasca senza tappo.

don Gianni Antoniazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.