La messa d’estate

Sono stato parroco per 35 anni e per tutti questi anni d’estate e d’inverno nella mia parrocchia il numero e l’orario delle messe festive – estate e inverno – è rimasto inalterato: 8 – 9 – 10 – 11 – 12 – 18 – 19. In più, nel vicino convento delle suore, si celebrava una messa alle 7 ed in cimitero, che è nel territorio della parrocchia, un’altra ogni domenica.

Sentendo talvolta qualche critica di colleghi, ero preoccupato di esagerare e perciò, soprattutto d’estate, contavo le presenze, ma mai siamo andati al di sotto di 70 fedeli per messa, un numero che mi pareva giustificasse la celebrazione.

Forse io sarò stato e sono un maniaco della regolarità e del dovere di servire veramente la comunità però quando, qualche settimana fa, ho letto che in una parrocchia di 4.500 abitanti si celebrava, durante l’estate, una sola messa la domenica, m’è parso che fosse decisamente poco.

Questo è per la messa. Ho però l’impressione che questo criterio sia attuato per tanti altri aspetti della pastorale parrocchiale. C’è stato il caldo, c’è la secolarizzazione in atto, però quello che è poco rimane poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.